lunedì 20 febbraio 2017

LA CREATIVITA’ LA TROVI TRA LE BRACCIA DI MORFEO

Cerchi degli spunti creativi? Cercali tra le braccia di Morfeo.
Non ci crederete , ma uno studio dell'Università di Haifa  ha dimostrato che gli individui più fantasiosi , tendono a dormire un numero maggiore di ore per notte e ad andare a letto e svegliarsi tardi. Gli esperti hanno osservato due gruppi di studenti, alcuni impegnati in facoltà artistiche ed  altri in scienze sociali; dall’ osservazione è emerso che gli studenti più creativi sul fronte verbale sono quelli che dormono per più ore e che tendono ad andare a letto tardi e a svegliarsi tardi.
 Per la creatività visiva, invece, il tratto del sonno più caratteristico è di essere poco riposante e costellato da risvegli notturni.




mercoledì 8 febbraio 2017

MEDICINA DEL LAVORO : 81/08 OBBLIGHI E SANZIONI


Sono soggetti al rispetto della norma in materia di sicurezza tutte le aziende a
prescindere dal settore di appartenenza e numero di dipendenti;

Nelle società e/o nelle imprese famigliari i soci e i collaboratori famigliari sono equiparati a dipendenti;

Principali Adempimenti da assolvere obbligatoriamente :


1) Il Datore di lavoro (Titolare della ditta) Nomina il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione(RSPP) art. 17, esso consiste nel nominare un responsabile in materia di sicurezza che può essere in alcuni casi anche direttamente il titolare della ditta previo la partecipazione ad un corso di formazione specifico;
Sanzione:
Il datore di lavoro che non adempie alla nomina del RSPP è punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da € 2.500 a € 6.400


2) Il Datore di Lavoro (Titolare della ditta) effettua la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28 ( DVR), esso consiste nella valutazione dei possibili rischi esistenti all'interno dell'azienda e redige un manuale ove si riporta i rischi e le misure necessarie a migliorare i livelli di sicurezza aziendale;
Sanzione:
Il datore di lavoro che adotta il documento di cui all’art. 17 in assenza degli elementi di cui all’art. 28 o senza le modalità di cui all’art. 29 e punito con l’ammenda  da  € 2.000 a € 4.000.


3) Il datore di Lavoro (Titolare della ditta) nomina il medico competente per l’effettuazione della sorveglianza sanitaria nei casi previsti dal presente decreto legislativo (d.lgs 81/08) Art. 18 comma1, si deve nominare un medico specializzato in medicina del lavoro, iscritta ad un albo specifico, che rediga il protocollo sanitario ed effettua le visite mediche e rilasci l'idoneità alla mansione;
Sanzione:
Il datore di lavoro che non adempie è punito con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da € 1.500 a € 6.000



4) Il datore di lavoro (Titolare della ditta) invia i lavoratori ad effettuare la visita medica preventiva o secondo le scadenze del programma di sorveglianza sanitario aziendale. Art. 18 comma 1, lettera g), stabilito dal medico competente come meglio evidenziato al punto precedente; le visite mediche devono essere effettuate prima dell'assunzione e in funzione delle scadenze disposte dal medico del lavoro;
Sanzione:
Il datore di lavoro che non adempie è punito con l’ammenda da € 2.000 a € 4.000 a dipendente

5) Il datore di lavoro (Titolare della ditta) designa preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione, di primo soccorso ecc. Art. 18 comma 1, lettera b, tutte le aziende devono avere la squadra della sicurezza che consiste nel nominare un addetto al primo soccorso ed un addetto all'antincendio, tale incarico in alcuni casi può coincidere con il titolare della ditta, in qualunque caso comunque le persone incaricate dovranno effettuare un corso di formazione specifico stabilito in funzione del tipo di attività;
Sanzione:
Il datore di lavoro che non adempie e punito con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da € 750 a € 4.000


6) Il datore di lavoro (Titolare della ditta) assicura che ciascun lavoratore riceva una
formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza secondo quando previsto
dall’accordo stato-regioni del 21/12/2011. Art. 37, tutti i lavoratori devo effettuare un corso di formazione da persona qualificata in materia di sicurezza, in collaborazione agli enti paritetici, la durata dei corsi sono stabiliti in funzione del tipo di attività;
Sanzioni:
Il datore di lavoro che non adempie è punito con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da € 1.200 a € 5.200

martedì 17 gennaio 2017

MEDICINA DEL LAVORO : SCOPRI L'OFFERTA DI BIOMEDICA ROMA

Biomedica Roma lancia l'offerta dedicata alla medicina del lavoro.
La Medicina del Lavoro è quel ramo della medicina che come obbiettivo quello di proteggere e promuovere la salute dei lavoratori, sostenere ed incrementare le loro capacità lavorative, contribuendo ad istituire e a mantenere un ambiente di lavoro salubre e sicuro per tutti, promuovendo altresì l’adattamento del lavoro alle capacità dei lavoratori, tenendo in dovuto conto il loro stato di salute.
Da oggi tutte le aziende che aderiranno all'offerta potranno usufruire dei servizi al prezzo di 35 euro.

La Biomedica Roma si trova in via Pan 18, vicino alla fermata della Metro Pietralata.

Per maggiori informazioni : info@biomedicaroma.com o visita il sito www.biomedicaroma.com

martedì 10 gennaio 2017

LO SPORT FA BENE ANCHE SOLO NEL WEEKEND

Chiamateli Sportivi occasionaliSportivi per un giorno o Sportivi per caso , chiamateli come volete eppure loro hanno comunque un rischio di morte per tutte le cause ridotto, in particolare per patologie cardiovascolari e cancro.
Una ricerca condotta dalla  University of Sydney ha dimostrato che coloro che fanno sport solo un giorno a settimana (sabato o domenica) oppure, al più, per due giorni a settimana (tipicamente il week end)
hanno un rischio di morte per infarto o tumore ridotto.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda 150 minuti di attività fisica moderata a settimana. Se però non riuscite a raggiungere queste quote, non fa niente perché da oggi siete al corrente che fare sport solo il sabato e domenica fa bene alla salute!



Scoprite il Poliambulatorio BiomedicaRoma

Scoprite le visite mediche specialistiche in promozione a gennaio

lunedì 9 gennaio 2017

VISITE SPECIALISTICHE IN PROMOZIONE A GENNAIO

Per tutto il mese di gennaio 2017 presso il Poliambulatorio Biomedica Roma, le visite mediche Ginecologiche, Gastroenterologica e Cardiologica sono in Promozione.
La visita cardiolgocia insieme al ECG al costo di 60 euro.
Per prenotare la tua visita basta chiamare il Numero 06.4505118 o inviare una mail a info@biomedicaroma.com.








martedì 27 dicembre 2016

POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO IN ZONA PIETRALATA

Il Poliambulatorio è situato In Via Pan 18, a pochi passi dalla Fermata Metro B "Pietralata", al primo piano con acceso tramite due rampe di scale.
Per i pazienti portatori di handicap è disponibile un archeggio riservato ed un servo scala che permette di accedere alla struttura senza alcun problema.
All'interno del poliambulatorio è possibile effettuare visite specialiste.
Di seguito il calendario settimanale.

Lunedì : Ecografia , Oculista
Martedì : Endocrinologia, Cardiologia , Ginecologia
Mercoledì: Ortopedia, Otorinolaringoiatra, Urologia, Oculista
Giovedì: Ginecologia, Angiologia, Otorino
Venerdì : Gastroenterologia

Per prenotare una visita basta scrivere all'indirizzo info@biomedicaroma.com o telefonare al numero 06.4505118

E' inoltre possibile effettuare esami ematochimici tutti i giorni dal Lunedì al Sabato dalle 7.30 alle 10.30




IL PIU' BRUTTO REGALO DI NATALE ? : L'INFLUENZA

Considerevole aumento del numero di casi di influenza a ridosso del Natale. L’ultimo bollettino inerente il periodo dal 12 al 20 dicembre ha mostrato come purtroppo l’influenza è stato un regalo indesiderato per molti italiani. Il numero di casi stimati nell'ultima settimana è pari a circa 258.000.

Piemonte, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Lazio e Campania guidano la classifica delle regioni più colpite. La fascia di età più sotto attacco è quella dei bambini al di sotto dei 5 anni, in cui si osserva un'incidenza pari a circa 10,41 casi per mille assistiti.